L’integrazione tra i vari sistemi digitali amatoriali inizia ad essere, negli ultimi mesi, ai massimi livelli. Senza “limitarci” ai sistemi più evoluti quali DMR, D-STAR e System Fusion, esiste anche la possibilità di comunicare dai terminali DMR, tramite il sistema di messaggistica, con la rete APRS

Chi è in possesso del famoso cinesino Tytera MD380/MD390 o Retevis RT3 può essere incappato nel problema di non poter comunicare in modo reciproco con un altro terminale (DMR o analogico) via APRS. Il formato dei messaggi “SMS” dei terminali DMR varia da marchio a marchio e “la rete” non può sapere che tipologia di dati deve inviarci: è necessario quindi informare il sistema di che tipologia di apparato stiamo utilizzando per permettergli di inviarci i messaggi nel giusto formato.

Il Self Care

Un nuovo strumento a disposizione degli utilizzatori dei sistemi digitali amatoriali è il Self Care (https://www.dstar.su/selfcare) che permette di controllare lo stato della nostra “identità digitale amatoriale”. E’ necessario iscriversi con il proprio nominativo e attendere che un amministratore attivi l’account.

Tralasciando le varie opzioni che il Self Care mette a disposizione, andiamo a vedere come indicare al sistema che tipo di apparato stiamo utilizzando, in modo il network ci invii i messaggi nel giusto formato.

Una volta che la registrazione è andata a buon fine e il nostro account è stato attivato, alla login verremo reindirizzati a una pagina con vari collegamenti, quello che interessa a noi è “Ham DMR“.

aprs-dmrsu

Qui vediamo l’elenco degli ID legati al nostro nominativo e per ognuno possiamo assegnare il tipo di terminale e un SSID APRS.
Accanto al nostro ID troviamo un menù a tendina con varie opzioni: ETSI, Motorola, Hytera e Chinese Radio. ETSI è il formato che va bene per la maggior parte dei terminali ma per i possessori di MD380/390/RT3 è necessario impostare Chinese Radio.

Possiamo più avanti impostare il nostro SSID (il 7 indica le stazioni appiedate portatili) e accanto il simbolo che apparirà sulla mappa qualora il nostro terminale sia dotato GPS e il tracking sia attivato.
Salviamo e possiamo provare a inviare un messaggio da un apparato APRS o da uno dei vari servizi online (ad esempio http://www.openaprs.net/) indicando il nostro CALL-SSID, nel mio caso IU2CIQ-7.

E’ importante ricordare che tutta questa procedura è valida solamente per i ripetitori e hotspot collegati alla rete BrandMeister.

Riepilogo sull’utilizzo della messaggistica APRS via DMR

Per inviare un messaggio ad un corrispondente dotato di apparato con APRS è necessario inviare un SMS al TG 5057 osservando la seguente sintassi:

CALL-SSID(del destinatario) Testo del messaggio
(es. IZ2UUF-7 Ciao Davide, ci vediamo questa sera in Sezione.)

Il nostro nominativo (quello del mittente quindi) e relativo SSID vengono completati dal server in base alle informazioni che abbiamo inserito nell’appostita sezione del Self Care.

Per chi da un apparato “APRS” vuole inviare un messaggio a un terminale DMR, non è cambiato nulla e può operare come ha sempre fatto.

Per info e maggiori chiarimenti sono a disposizione dmr@arimi.it

73 de Emanuele IU2CIQ